Menu Chiudi
Gare Triathlon

Anche questa settimana è stata ricca di gare con protagonisti gli atleti della SSD Schiantarelli Triathlon Asola.

Icon estreme 2021

Si sapeva che sarebbe stata dura, ma mettersi comunque in gioco è prerogativa dei triatleti. 
Kseniya venerdì ha partecipato a uno degli Ironman più duri d’Europa, con partenza all’alba programmata nel buio delle 5.15 del mattino, sulle sponde del lago artificiale di Livigno. A seguire la frazione in bici, una delle più provanti e difficili di tutto il panorama internazionale. Oltre ai 195km di lunghezza, infatti, c’è da aggiungere anche i 5mila metri di dislivello, passando su alcune delle vette più conosciute e affascinanti dell’intero arco alpino: Forcola,  Bernina e il passo del Forno. Poi, salendo il lato svizzero dello Stelvio si completerà il tutto con il passo del Foscagno, tra le location panoramiche della valle fino al traguardo parziale di Trepalle. Lì il via dell’ultima frazione, la maratona di 42,195 chilometri, che passerà attraverso sentieri boschivi e il centro del Paese, per concludersi nuovamente in altura, fino ai 3mila metri del Carosello 3000.

Purtroppo il suo sogno non si è avverato, dopo 10km di corsa si è dovuta fermare essendo fuori tempo limite, ma l’anno prossimo ci riproverà con maggior consapevolezza e tenacia.

Kseniya, ti meriti davvero un grosso applauso e ci auguriamo che sia per i tuoi compagni di squadra uno stimolo a fare sempre qualcosa in più per superare i propri limiti.

Altri appuntamenti

Nel weekend si è disputato anche il triathlon olimpico di Cesenatico con Calcina presente al via per concludere la sua preparazione in vista del mezzo Ironman del 19 settembre in Slovenia (dove sarà presente anche Martino).

A Cremona e andato in scena il 22° Triathlon Sprint Città di Cremona dove Bellentani, Brignani, Mutti e Sandrini si sono dati battaglia con altri 180 atleti ottenendo degli ottimi risultati in vista delle ultime gare di stagione.

Nel frattempo, buoni allenamenti a tutti! 

Scrivi
Ciao! Come posso aiutarti?