Menu Chiudi
Banner Giulia Belicchi doppia campionessa

Giulia Belicchi, 27 anni, atleta tesserata per la SSD Schiantarelli Nuoto si è aggiudicata due medaglie d’oro ai campionati italiani CSI, che si sono tenuti a Lignano Sabbiadoro dal 26 al 28 maggio.

Le medaglie per l’atleta asolana arrivano nella Rana, rispettivamente nei 50 metri con il tempo di 38.94 e nei 100 metri con il tempo 1.25.08.

Indubbiamente un grande traguardo per Giulia Belicchi, con la quale abbiamo parlato subito dopo la vittoria.

Giulia, come sei arrivata ai Campionati Nazionali di Nuoto del CSI?

Ho iniziato a fare agonismo dai 5 anni e da quando avevo 13 anni ai 20 anni, quando ho smesso per motivi di studio, ho militato nell’Asola Nuoto sotto la guida di Ercole Vecchi: anche da agonista ho raggiunto buoni risultati, sia nei Campionati Giovanili che Assoluti.
Nel momento in cui non mi era più possibile far combaciare gli allenamenti con gli impegni di studio, mi dispiaceva abbandonare completamente il percorso, quindi sono entrata nei Master di Nuoto della S.S.D. Schiantarelli, dove mi sono allenata tre volte a settimana. Non ho più avuto ambizioni di gareggiare fino a quando, dopo la laurea, ho recuperato un po’ di tempo per gestire meglio gli impegni e ho deciso di rimettermi in gioco per vedere fino a che punto riuscivo ancora a spingere il mio fisico: per me le gare sono state uno stimolo continuo per migliorare, non la ricerca del risultato a ogni costo.

Portaci con te a Lignano Sabbiadoro: cosa hai provato a scendere in vasca in un contesto nazionale così importante?

È stato come fare un salto all’indietro nel tempo: l’agitazione vissuta insieme agli altri atleti, l’attesa della gara, la prechiamata, l’ansia e l’aspettativa di entrare in acqua. Quando sul tabellone ho letto il tempo, è stata una bellissima sensazione: non solo avevo raggiunto il mio obiettivo di tempo, ma l’avevo anche migliorato. Quel risultato sul tabellone ha significato che tutto l’impegno e lo sforzo ha portato a una grandissima soddisfazione personale, la conferma che posso ancora ottenere buoni risultati e posso provare ad alzare l’asticella.

Quali sono quindi i tuoi prossimi obiettivi nel nuoto?

L’anno prossimo mi piacerebbe gareggiare non solo nel circuito CSI ma anche in quello FIN, con gare provinciali, regionali e nazionali e confrontarmi anche con agonisti che non hanno mai smesso di allenarsi.

Desideri ringraziare qualcuno?

Sicuramente il mio allenatore, Ercole Vecchi, che mi ha dato la possibilità di lavorare in piscina e di coltivare la mia passione per il nuoto anche come istruttrice e, allo stesso tempo, di allenarmi e di mettermi costantemente alla prova, superando i miei limiti.
Sicuramente ringrazio anche i miei colleghi della piscina Schiantarelli di Asola per avermi sostituito nei giorni di gara e per non avermi fatto mai mancare il supporto.

Scrivi
Ciao! Come posso aiutarti?